Tutti i modi per mantenere e restituire giovinezza al viso
Dott. Andrea Paolorosso
 

Le età del viso

 
 

web hosting

 

NEL CORSO DEL TEMPO.

Abbiamo fin qui visto che il viso ha una struttura complessa, cui partecipano intimamente legati le ossa, i muscoli con del grasso e la pelle. Si sarà capito anche che questa è una struttura vivente e quindi dotata di carburante e di tutti quei sensori, regolatori e riparatori necessari per funzionare. Nel corso del tempo, non si sa bene perché, queste strutture tendono a degradarsi. Sarà semplice usura, oppure la nostra «macchina» è stata programmata per durare non più di tanto, oppure qualche casuale errore del nostro sistema di difesa immunitario si accumula negli anni, fatto è che le numerosissime teorie in proposito ci svelano poco dei motivi di quello che possiamo chiamare invecchiamento. Certamente le conseguenze di danni anche piccoli sono spesso enormi; basta ad es. che un nervetto perda la sua funzione che il muscolo controllato non agisce più, inflaccidisce e si atrofizza.
Nel corso della vita il viso subisce dei cambiamenti visibili:

compaiono e si accentuano le rughe, l’ovale del viso muta i suoi contorni, la pelle perde la sua normale elasticità e diviene ridondante provocando borse sotto agli occhi, afflosciamento delle guance e rilassamento del collo; il colorito cutaneo si fa meno brillante e si arricchisce di macchie, la grana si inspessisce dando la sensazione di ruvidità o al contrario di estrema sottigliezza.


Questi segni sono la conseguenza di alterazioni anatomiche ben precise che coinvolgono i tre settori  prima visti:
la pelle vede diminuire ampiamente il suo contenuto di acqua, la sua microcircolazione, le sue componenti elastiche e di sostegno;
è perciò meno turgida, meno nutrita ed elastica.

la muscolatura, che funge da solido pavimento su cui poggia la cute, perde tono, spessore ed elasticità; alla pelle del viso viene così a mancare cioè che dall’interno può mantenerla tesa.

le masse ossee e cartilaginee diminuiscono di volume e si riassorbono parzialmente, specie a livello della bocca e del naso, accentuando la perdita di sostegno data alla pelle già segnalata per l’atrofia muscolare.

Capitolo precedente >

Capitolo successivo >

Menu

Il viso, il tuo biglietto da visita

Non sarò ridicola?

Nella notte dei tempi

La pelle del mio viso

I segni sulla pelle: disidratazione, rughe, macchie

E sotto la pelle?

I danni sotto la pelle: cioè sui muscoli e le ossa facciali

Nel corso del tempo

Allora manteniamoci in forma, cioè facciamo prevenzione

Trattamenti medici generali

I trattamenti per lo strato più superficiale, la pelle

I trattamenti sulla muscolatura

Trattamenti sul piano più profondo, quello osseo

Test: controlla l’età del tuo viso!

Costi dei principali trattamenti al viso

Conclusioni



 


  Copyright 2010. Vupiesse Italia srl
P.IVA 02572310403 info@leetadelviso.info