Tutti i modi per mantenere e restituire giovinezza al viso
Dott. Andrea Paolorosso
 

Le età del viso

 
 

web hosting

 

I TRATTAMENTI PER LO STRATO PIU’ SUPERFICIALE, LA PELLE

I trattamenti locali sono numerosi, sia domiciliari che eseguiti dall’estetista o dal medico; sono molto importanti per riparare danni o prevenirli, però è ovvio che restano interventi del tutto superficiali che devono essere integrati con azioni anche sulle parti profonde del viso, quelle sottocutanee e muscolari.
A livello della pelle la professionalità di un’esperta estetista ha un ruolo essenziale.
Il suo «colpo d’occhio», la confidenza col cliente, la frequenza dei trattamenti, le permettono una grande capacità di diagnosi e prevenzione.
Spesso è l’estetista che funge da «filtro», indirizzando se è il caso verso accertamento o trattamenti più complessi e medicalizzati.
In ogni caso l’unione di varie metodiche, cure dal medico, sedute nel centro estetico e trattamenti giornalieri a domicilio, porta ai risultati più visibili e duraturi.

I COSMETICI IDRATANTI

Sono necessari soprattutto nella prevenzione dell’invecchiamento o nelle fasi iniziali, sotto forma di creme, latti, maschere o fiale. Spesso sono formulate in associazione con dei filtri solari, in modo da prevenire il photoaging, come creme da giorno.

Sfruttano principalmente:
GLI NMF

(fattori di idratazione naturale), elementi capaci di trattenere come spugne l’acqua nell’epidermide superficiale.

I FILMOGENI IDROFILI
che creano delle barriere semipermeabili e si oppongono alla perdita di acqua (per es. il collagene nativo, l’acido jaluronico, le mucillagini di malva, aloe, calendola, le chitine, ecc.).

I FILM SEBOSIMILI
quasi identici al grasso naturale della pelle (per es. alcoli e acidi grassi, squalene, esteri cerosi, trigliceridi, ecc.
Non si usano quasi più, in quanto troppo occlusivi, la vaselina, la paraffina e altri oli minerali).

I LIPIDI SIMIL EPIDERMICI
come i liposomi (minuscole vescicole con parete a doppio strato contenenti acqua, altamente penetranti perché simili alle membrane cellulari fosfolipidiche), o i nanosomi, particelle con membrana monostrato e contenuto grasso.

I COSMETICI «NUTRIENTI»
Sono cosmetici idratanti come i precedenti, ma con in più l’ambizione di restituire alla pelle anche le strutture che si sono degenerate con l’età. Comprendono quindi i prodotti antirughe e revitalizzanti; la loro efficacia idratante è indubbia, mentre quella di fermare il tempo è ancora tutta da dimostrare.


Oltre che in creme o fiale sono a volte formulati come maschere che si lasciano in posa per una ventina di minuti; in questo modo occludono, trattengono acqua, aumentano la temperatura e permettono una penetrazione maggiore delle sostanze cosmetiche.

 

 

I «nutrienti» più usati sono:
LE VITAMINE

per uso locale, con effetti «nutrienti» e antiradicali, specie la Vit. A, la E e la F;

GLI INSAPONIFICABILI
dei grassi vegetali (insaponificabili di avocado, Karitè, jojoba, olivo, germe di grano);

I DERIVATI BIOLOGICI
usati per riattivare e stimolare il metabolismo, come la placenta, il collagene, gli estratti timici o di DNA o RNA.

Pag. 1/4 segue

Capitolo precedente >

Capitolo successivo >

Menu

Il viso, il tuo biglietto da visita

Non sarò ridicola?

Nella notte dei tempi

La pelle del mio viso

I segni sulla pelle: disidratazione, rughe, macchie

E sotto la pelle?

I danni sotto la pelle: cioè sui muscoli e le ossa facciali

Nel corso del tempo

Allora manteniamoci in forma, cioè facciamo prevenzione

Trattamenti medici generali

I trattamenti per lo strato più superficiale, la pelle

I trattamenti sulla muscolatura

Trattamenti sul piano più profondo, quello osseo

Test: controlla l’età del tuo viso!

Costi dei principali trattamenti al viso

Conclusioni



 


  Copyright 2010. Vupiesse Italia srl
P.IVA 02572310403 info@leetadelviso.info