Tutti i modi per mantenere e restituire giovinezza al viso
Dott. Andrea Paolorosso
 

Le età del viso

 
 

web hosting

 

I DANNI SOTTO LA PELLE: CIOE' SUI MUSCOLI E LE OSSA FACCIALI

La muscolatura del viso nel corso degli anni subisce delle variazioni importanti, portando in superficie a danni visibili spesso imponenti. L’equilibrio ed il benessere muscolare sono due fattori molto delicati, in quanto un alto numero di fasci muscolari profondi è intimamente legato a dei fasci più superficiali, che a loro volta si «aggrappano» direttamente sulla pelle. Anche intuitivamente è facile capire come dei mutamenti su uno qualsiasi di questi settori collegati abbia riflessi evidenti sul viso. Ben lo sà chi ha avuto una paralisi muscolare transitoria da freddo o più semplicemente chi ha subito dal dentista un’anestesia eccessiva: la pelle sovrastante immediatamente cede, si abbassa, perde il consueto tono. Durante la vita le abitudini, i vizi di posizione, la mimica, portano a far lavorare molto certi fasci muscolari e poco altri; alcuni addirittura non vengono usati quasi più (per esempio molti oculisti sono costretti ad effettuare una riabilitazione dei muscoli oculari per mezzo di esercizi di ginnastica su fasci che si sono «impigriti» per disuso o uso scorretto, con successivo miglioramento del visus).
Così pian piano la muscolatura tende a perdere il suo spessore normale, si assottiglia e questo porta ad una diminuita tensione della pelle soprastante, come in una palla che si è sgonfiata. Inoltre, così come in altre zone del corpo, parte dello spazio abitualmente occupato dai muscoli viene sostituito da grasso: lo sa bene l’atleta «in pensione»! Se nell’addome questo fatto porta alla classica «pancetta», sul viso il risultato è una complessiva perdita di tono, tensione e solidità del sottocute. Infine i vari fasci muscolari, prima serrati ed aderenti tra loro come in una rete a maglie molto strette, tendono a separarsi; queste divaricazioni sono per esempio alla base della comparsa delle due «corde» verticali del collo e dell’erniazione del grasso sulla palpebra inferiore che conduce alle borse sotto gli occhi.
La struttura ossea del viso contribuisce anch’essa al calo di tensione della pelle. Noi siamo portati ad immaginare l’osso come una struttura del corpo stabile, definitiva ed immobile. Invece le cellule ossee sono in costante movimento: riassorbono osso continuamente e continuamente lo riproducono modellandolo secondo le necessità. E’ sufficiente pensare a come l’odontoiatra con le semplici protesi o apparecchi riesca a mutare la posizione dei denti, l’ampiezza e la conformazione delle mascelle. Purtroppo l’età, la diminuita produzione di ormoni, il peggioramento della circolazione sanguigna e del metabolismo, portano a stati di progressiva decalcificazione e parziale riassorbimento su tutto lo scheletro (da qui artrosi, osteoporosi e simili). Anche nel viso il riassorbimento è presente ed è massimo a livello della cavità buccale, nasale ed oculare. E’ per questo che con gli anni la bocca sembra rientrare, le labbra si assottigliano e compaiono rughe e pieghette verticali sul labbro superiore. I danni nella zona della bocca sono maggiori nel sesso femminile rispetto al maschile, in quanto i denti sono usualmente più piccoli e maggiore è la tendenza alla decalcificazione per via del brusco calo degli estrogeni dopo la menopausa. Per gli stessi motivi con il passare degli anni il naso scende verso il basso e appare più grande; le palpebre si appesantiscono, sovrabbondano ed i globi oculari, che si trovano su una cavità più ampia danno l’impressione di occhi più piccoli e più chiusi.

 

Capitolo precedente >

Capitolo successivo >

Menu

Il viso, il tuo biglietto da visita

Non sarò ridicola?

Nella notte dei tempi

La pelle del mio viso

I segni sulla pelle: disidratazione, rughe, macchie

E sotto la pelle?

I danni sotto la pelle: cioè sui muscoli e le ossa facciali

Nel corso del tempo

Trattamenti medici generali

I trattamenti per lo strato più superficiale, la pelle

I trattamenti sulla muscolatura

Trattamenti sul piano più profondo, quello osseo

Test: controlla l’età del tuo viso!

Costi dei principali trattamenti al viso

Conclusioni



 


  Copyright 2010. Vupiesse Italia srl
P.IVA 02572310403 info@leetadelviso.info